Questo sito web Salute Torino non è il sito ufficiale dell'ASL. Riguarda la sanità torinese un po' "a tutto tondo", la medicina e la scienza in generale. Buona lettura!

Login

SOCIAL NETWORK SALUTE TORINO      Login  Accedi - Registrati - Vai al tuo Profilo

Farmacia Ospedaliera

 

La Farmacia Ospedaliera è un settore specializzato della Farmacia che è integrato nei Presidi Ospedalieri ed in altre Strutture Sanitarie. Queste includono fondamentalmente le cliniche ambulatoriali e poliambulatoriali (private o convenzionate SSN), i servizi territoriali di tipo infermieristico, le strutture per la cura delle dipendenze da droghe e sostanze chimiche in genere, i centri di controllo dei veleni, i centri di informazione e distribuzione dei farmaci ed i centri di cura residenziale. La professione del farmacista ospedaliero comporta la scelta, la preparazione, la conservazione, la composizione e l'erogazione di farmaci per i pazienti in un ambiente medico. Un'altra area importante è la consulenza offerta ai pazienti e agli altri operatori sanitari sull'uso sicuro ed efficace dei medicinali. A Torino, alcune Farmacie Ospedaliere sono presenti presso l'Ospedale Maria Vittoria, l'Ospedale San Giovanni Bosco e l'Ospedale Martini, tutte Strutture Ospedaliere facenti parte dell'ASL Città di Torino. L'ingresso della Farmacia Ospedaliera dell'Ospedale Maria Vittoria è situato in via Medail 16, il numero di telefono è 0114393672 e quello del Fax è 0114393207. La Farmacia Ospedaliera dell'Ospedale San Giovanni Bosco è sita in via Pergolesi 30, il numero di telefono è 0112402652 e quello del Fax è 0112425902. Questa struttura sanitaria è considerata "prima in Piemonte" per via del fatto che presso il suo laboratorio di Galenica Clinica è disponibile una Clean Room con certificazione di Classe B ISO 5. L'Ospedale Martini è situato in via Tofane 71 e la Farmacia Ospedaliera aperta al pubblico è a piano terra, mentre quella che serve gli utenti presenti nell'ospedale stesso è al piano interrato. La Farmacia Ospedaliera dell'Ospedale Molinette della Città della Salute e della Scienza è sita in corso Bramante 88, il numero di telefono è 0116335409 / 5410 e quello del Fax è 0116336891. Il numero di telefono del locale dove avviene la distribuzione diretta dei farmaci al pubblico è 0116334711. La segreteria della Farmacia Ospedaliera dell'Ospedale Mauriziano ha i seguenti numero di telefono: 0115082132 / 0115082274 / 0115082052. I numeri di Fax sono: 0115082396 / 0115082316 / 0115082051.

 

 

Le Farmacie Ospedaliere sono Farmacie generalmente presenti all'interno di un ospedale. Queste strutture sanitarie, di solito, dispongono di una gamma più ampia di farmaci, incluse sostanze farmacologiche più specializzate e sperimentali (medicinali che sono stati studiati, ma non ancora approvati), rispetto a quanto sarebbe possibile nell'ambiente della comunità cittadina esterna. Le Farmacie Ospedaliere in genere forniscono farmaci solo per i pazienti ricoverati e non sono stabilimenti di vendita al dettaglio, tuttavia a Torino esistono dei punti di distribuzione dei farmaci al pubblico, ad esempio per quanto riguarda le terapie a base d'interferone, per le malattie rare ed altri tipi di sostanze. In genere non forniscono il servizio di prescrizione al pubblico. Alcuni ospedali dispongono di farmacie di vendita al dettaglio, private o comunali, che vendono al pubblico farmaci da banco e sotto prescrizione, ma questi negozi non sono le farmacie ospedaliere vere e proprie.

Le farmacie ospedaliere forniscono una quantità enorme di farmaci al giorno, che viene assegnata ai reparti e all'unità di terapia intensiva e di medicina d'urgenza, secondo i programmi riguardanti le terapie medicinali. Gli ospedali più grandi utilizzano dei sistemi di trasporto automatizzati per la consegna dei farmaci. Il farmacista ospedaliero è responsabile della realizzazione di prodotti sterili per i pazienti, inclusi la nutrizione totale parenterale ed altri farmaci somministrati per via endovenosa, per esempio, compresi antibiotici neonatali e chemioterapie. Si tratta di un processo complesso che richiede un'adeguata formazione del personale, garanzia della qualità dei prodotti e strutture adeguate. Alcune farmacie ospedaliere hanno deciso di far produrre all'esterno le preparazioni ad alto rischio, da parte di aziende specializzate.

La missione principale della farmacia ospedaliera è quella di gestire l'uso dei farmaci negli ospedali e in altri centri medici, per mezzo di magazzini, celle frigorifere, personale specializzato, sistemi informatici, sistemi automatizzati, etc. Gli obiettivi includono la selezione, il controllo delle prescrizioni, l'ordinazione, la raccolta, la consegna, l'amministrazione e la revisione dei farmaci, al fine di ottimizzare le terapie per i pazienti. È importante garantire al paziente una giusta preparazione, la dose, il percorso di somministrazione, il tempo, il farmaco, le informazioni e la documentazione, il tutto erogato in maniera precisa e tempestiva quando si utilizza qualsiasi medicinale o prodotto sanitario.

Il ruolo del farmacista ospedaliero è variabile, e può includere diversi compiti fra cui: 1) La creazione di piani specifici di medicazione individualizzati per i pazienti. 2) La formazione di medici assistenti e altri professionisti della sanità per prendere decisioni basate sui farmaci. 3) La composizione di farmaci per l'uso in ospedale. 4) L'aiuto rivolto ai pazienti per capire i loro bisogni farmaceutici e come prendersi cura di essi. 5) Condurre studi clinici per scoprire nuovi o modificati trattamenti per le malattie rare. 6) Fornitura di medicinali in situazioni di emergenza o "maxiemergenza". 7) Assistenza in cure mediche specializzate, come quelle per i pazienti affetti da tumore.

Anche se molti dei compiti di un farmacista ospedaliero sono simili a quelli di un farmacista di comunità, ci sono alcune differenze importanti. Queste includono: 1) Maggiore interazione con i medici prescrittori e con gli altri operatori sanitari. 2) Maggiore contributo nei processi decisionali di prescrizione dei farmaci, anche dal punto di vista amministrativo. 3) Si tratta di un gruppo più ampio di farmacisti che lavorano insieme nella stessa Istituzione. 4) Eventuale possibilità di accesso ai registri medici dei pazienti o cartelle cliniche.

Tuttavia, il contatto del paziente, ospedalizzato o meno, con i farmacisti ospedalieri è spesso minore rispetto a quello che si ha fra un farmacista che lavora nella comunità e le persone che necessitano dei suoi prodotti e dei suoi consigli. Le farmacie ospedaliere, inoltre, dispongono solitamente di una grande varietà di farmaci, compresi quelli per scopi speciali che possono essere indicati solo per quanto riguarda un ambiente medico controllato.

I farmacisti ospedalieri sono responsabili della composizione di molti prodotti farmaceutici per la cura del paziente. Alcune di queste formulazioni devono essere sterili, ad esempio quando vengono somministrate in totale nutrizione parenterale o in caso di somministrazione per via endovenosa, come ad esempio alcuni antibiotici e agenti chemioterapici. Questo processo è complesso e richiede ai farmacisti di essere altamente addestrati nella produzione di beni di qualità, oltre alle attrezzature adeguatamente pronte ed efficienti.

La sezione di Farmacia Ospedaliera della Federazione Internazionale dei Farmacisti o FIP è stata fondata nel 1957, e pone l'accento sulla pratica della farmacia negli ospedali, inclusa l'educazione e la comunicazione rilevanti, ossia su scala globale. I membri sono incoraggiati a condividere le loro esperienze e ad identificare e discutere le questioni globali che possono essere migliorate nella farmacia ospedaliera. Ciò può includere lo sviluppo di nuove linee guida o standard di pratica, inclusa la revisione delle nuove linee guida proposte dall'Organizzazione Mondiale della Sanità o OMS. Inoltre, ci sono anche altre organizzazioni per i farmacisti ospedalieri in ogni Paese. L'obiettivo principale, quando i membri di queste associazioni si riuniscono insieme, è quello di discutere le questioni attuali della farmacia ospedaliera e di creare soluzioni e strategie per il futuro della professione.

 

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn




Questo sito web utilizza i cookie per il suo funzionamento

Acconsento all'utilizzo dei cookie Per saperne di piu'

Approvo