Login

SOCIAL NETWORK SALUTE TORINO      Login  Accedi - Registrati - Vai al tuo Profilo

Encefalo Umano

 

Alcuni scienziati che studiano il cervello hanno identificato un programma genetico che controlla il modo con cui il nostro cervello cambia per tutta la durata della vita. Il programma controlla come e quando i geni del cervello vengono espressi in momenti diversi nella vita di una persona per eseguire una serie di funzioni, ha rilevato lo studio.

Gli esperti dicono che la tempistica è così precisa da poter capire l'età di una persona guardando i geni che si esprimono in un campione di tessuto cerebrale. Gli scienziati hanno analizzato i dati esistenti che hanno misurato l'espressione genica nei campioni del tessuto cerebrale in tutta la vita dell'uomo, dallo sviluppo nel ventre fino ai 78 anni di età. Hanno trovato che la tempistica di quando diversi geni sono espressi segue un modello rigoroso per tutta la durata della vita.

La maggior parte dei cambiamenti nell'espressione genica nel cervello sono completati dalla mezza età, ha rilevato lo studio. Il programma genetico è leggermente ritardato nelle donne rispetto agli uomini, suggerendo che il cervello femminile può invecchiare più lentamente di quello maschile. La più grande riorganizzazione dei geni si verifica durante l'età adulta, raggiungendo il massimo a circa 26 anni, come il team ha trovato. Questi cambiamenti interessano gli stessi geni associati alla schizofrenia. Il team afferma che ciò potrebbe spiegare perché le persone con schizofrenia non mostrano sintomi fino all'età adulta, anche se i cambiamenti genetici responsabili della condizione sono presenti sin dalla nascita.

Lo studio ha trovato che il programma genetico è presente anche nei topi, anche se cambia più rapidamente per tutta la durata della vita. Ciò suggerisce che il calendario dell'invecchiamento del cervello è condiviso fra tutti i mammiferi e può avere milioni di anni. I ricercatori intendono studiare il controllo del programma genetico, il che potrebbe portare a terapie che alterano il corso dell'invecchiamento cerebrale. Potrebbero esserci anche indizi per nuovi trattamenti per la schizofrenia e altri problemi di salute mentale nei giovani adulti.

La ricerca, pubblicata sulla rivista eLife, è stata finanziata dal Consiglio di Ricerca Medica Wellcome Trust e dal Settimo Programma Quadro dell'Unione Europea. Il Prof. Seth Grant, capo del laboratorio di cognizione dell'Università di Edimburgo, ha dichiarato: "La scoperta di questo programma genetico apre un modo completamente nuovo per comprendere il comportamento e le malattie cerebrali durante tutta la vita."

Il Dott. Nathan Skene, ricercatore presso il Centro di Scienze Cliniche di Brain, dell'Università di Edimburgo, ha dichiarato: "Molte persone credono che il nostro cervello degradi semplicemente quando invecchiamo, ma il nostro studio suggerisce che l'invecchiamento del cervello è rigorosamente controllato dai nostri geni".

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn




Questo sito web utilizza i cookie per il suo funzionamento

Acconsento all'utilizzo dei cookie Per saperne di piu'

Approvo