Questo sito web Salute Torino non è il sito ufficiale dell'ASL. Riguarda la sanità torinese un po' "a tutto tondo", la medicina e la scienza in generale. Buona lettura!

Login

SOCIAL NETWORK SALUTE TORINO      Login  Accedi - Registrati - Vai al tuo Profilo

Legamenti Crociati Del Ginocchio

 

Nel mese di maggio del 2016, a Biella, è stato eseguito un trapianto di legamento crociato ad un giocatore di pallacanestro di livello nazionale. L'aspetto interessante, dal punto di vista medico e ortopedico, è il fatto che la parte anatomica in questione proveniva da un cadavere, acquistato dalla Banca dell'Osso e dei Tessuti del CTO o Centro Traumatologico Ortopedico di Torino. Questa tipologia d'intervento chirurgico permette al paziente di non dover subire un "autotrapianto", in modo che non debba essere privato di un tendine da qualche altra zona del suo corpo.

Il trapianto di cellule, organi e tessuti da un donatore geneticamente non identico della stessa specie è definito con il termine generale di "allotrapianto" o "allograft" e l'operazione di cui sopra ne è un caso particolare, in quanto il donatore non solo è un'altra persona, ma anche morta. Questo tipo di trapianto differisce, come si è accennato, dall'autotrapianto (da una parte anatomica della stessa persona) e dal trapianto singenico (fra due individui geneticamente identici della stessa specie), nonché dallo xenotrapianto (da altre specie).

Il trapianto di tipo allograft può essere di tipo "omostatico", se le parti anatomiche trapiantate sono biologicamente inerti al momento del trapianto, in pratica come nel caso citato. Come per altri tipi di trapianto, l'allograft o lo xenograft possono innescare una risposta immunitaria di rigetto. Un trapianto allogenico di midollo osseo, ad esempio, può provocare un attacco immunitario. Una vasta gamma di organi e tessuti può essere utilizzata per gli interventi chirurgici di allograft, fra cui i seguenti: riparazione anteriore del legamento crociato (ACL), ricostruzione congiunta nel ginocchio e nella caviglia, sostituzione meniscale, ricostruzione dovuta a cancro o trauma, ricrescita ossea nelle procedure dentali, come nel caso d'impianti, riparazione della spalla, fusione spinale, procedure urologiche, trapianti di pelle, trapianti corneali, trapianti di cuore, valvole cardiache, trapianto polmonare, trapianto intestinale (piccole parti di intestino isolate, intestino e fegato, multiviscerale), trapianti di fegato, trapianti di reni, trapianto di pancreas, trapianto di cellule del pancreas produttrici d'insulina, trapianti di midollo osseo o di ossa, trapianti di legamenti e tendini.

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn




Questo sito web utilizza i cookie per il suo funzionamento

Acconsento all'utilizzo dei cookie Per saperne di piu'

Approvo