Questo sito web Salute Torino non è il sito ufficiale dell'ASL. Riguarda la sanità torinese un po' "a tutto tondo", la medicina e la scienza in generale. Buona lettura!

Login

SOCIAL NETWORK SALUTE TORINO      Login  Accedi - Registrati - Vai al tuo Profilo

Ginecologia

 

Il medico specialista in Ginecologia è il Ginecologo.

Nell'ambito dell'ASL unica Città di Torino sono presenti i seguenti servizi riguardanti la Ginecologia:

 

Ospedale Maria Vittoria di via Cibrario 72

Ostetricia e Ginecologia

Settore Emergenza Ostetricia e Ginecologia - Pronto Soccorso

Centro di Ecografia Ostetrico Ginecologica

Ambulatorio diabete e gravidanza

Centro Senologia Multidisciplinare

 

Ospedale Martini di via Tofane 71 - Telefono: 01170951

Ostetricia - Ginecologia

 

Poliambulatorio di Lungo Dora Savona 24. Telefono: 0112403681 e 0112403620 - Fax: 0112403712. Ginecologia.

 

Poliambulatorio di via Montanaro 60. Telefono: 0112402536. Ginecologia.

 

I Consultori Familiari afferiscono al Dipartimento Materno Infantile, che comprende anche la Pediatria di Comunità (Consultori Pediatrici), la Neuropsichiatria Infantile, la Neonatologia e Pediatria, l'Ostetricia e Ginecologia. Nei Consultori Familiari sono presenti, oltre agli operatori, dei mediatori socio-culturali per le varie etnie. Presso i consultori vengono anche realizzati interventi nell'ambito della sessualità, della prevenzione delle patologie della sfera genitale femminile e di quelle a trasmissione sessuale, per i singoli, le coppie e le comunità. Tutto ciò viene svolto anche mediante attività educative e di promozione alla salute. Le prestazioni offerte dai Consultori Familiari sono disponibili per tutti i cittadini, anche non residenti e senza permesso di soggiorno. È garantito l'anonimato.

In questi centri vengono anche offerte informazioni riguardanti l'agenda di gravidanza, il consenso per l'amniocentesi, l'informativa per i test di screening e le informazioni riguardanti l'ecografia, nonché il sostegno per l'allattamento al seno ed alla genitorialità, corsi di massaggi ai neonati, sensibilizzazione dell'opinione pubblica nei confronti delle vaccinazioni obbligatorie e raccomandate, medicina scolastica. I Consultori Familiari collaborano con le diverse figure professionali: pediatri di libera scelta, neuropsichiatria infantile, scuole, servizi sociali ed ospedali, per la tutela dei bambini con speciali necessità. Le visite ginecologiche, solitamente, non vengono effettuate presso i Consultori Familiari, ma presso i Poliambulatori in cui sovente sono presenti.

 

Consultorio Familiare del Poliambulatorio di via Pacchiotti 4 - Telefono: 0114395722 e 0114395744 - Fax: 0117716614

Visite Ginecologiche

 

Consultorio Familiare di Piazza Montale 10 - Telefono: 011732264

Attività consultoriali, visite ginecologiche, prevenzione, cura e counseling malattie sessualmente trasmettibili, prevenzione dei tumori della sfera genitale femminile, visite post-parto.

 

Consultorio Familiare di via Michele Coppino 152 - Telefono: 0112161603 - Fax: 0112160884

 

Consultorio Familiare di Via degli Abeti 16 - Telefono: 0112622124

 

Consultorio Familiare di Via Maddalene 35/A - Telefono: 011284738 - Fax: 0112473212

 

Poliambulatorio di via Montanaro 60 - Telefono: 0112402536

 

Poliambulatorio di via Cavezzale 6 - Telefono: 0118134980

 

Apparato Riproduttore Femminile

 

La Ginecologia è la specialità medica riguardante l'apparato riproduttivo femminile (vagina, utero, e ovaie) e il seno. Letteralmente, la parola "ginecologia" significa "studio delle donne". La sua controparte è l'andrologia, che si occupa di questioni mediche specifiche per l'apparato riproduttivo maschile. Quasi tutti i ginecologi moderni sono anche ostetrici e, in molte aree, la ginecologia e l'ostetricia si sovrappongono.

 

Alcuni esempi di condizioni patologiche trattate dai ginecologi sono i seguenti:

- Il cancro e le malattie pre-cancerose degli organi riproduttivi, fra cui le ovaie, le tube di Falloppio, l'utero, la cervice, la vagina e la vulva.

- Incontinenza urinaria.

- Amenorrea (periodi di assenza di mestruazioni).

- Dismenorrea (mestruazioni dolorose).

- Infertilità.

- Menorragia (mestruazioni eccessive), un'indicazione precisa per l'isterectomia.

- Prolasso degli organi pelvici.

- Infezioni della vagina (vaginiti), della cervice e dell'utero (da parte di funghi, batteri, virus, protozoi, etc.).

- Altre malattie vaginali.

 

Il trattamento di queste malattie, da parte dei ginecologi, include l'impiego di trattamenti medici o chirurgici (o, più volte, entrambi), a seconda della natura esatta del problema. La gestione medica prima e dopo l'intervento operatorio impiega molte terapie farmacologiche standard, come antibiotici, diuretici, antipertensivi e antiemetici. Inoltre, i ginecologi fanno uso frequente di terapie ormonali o di farmaci che modulano l'attività ormonale delle donne, ad esempio per il trattamento dei disturbi del tratto genitale, che è sensibile agli ormoni rilasciati dalla ghiandola pituitaria e dalle gonadi.

La chirurgia, tuttavia, è il cardine della terapia ginecologica. Per ragioni storiche e politiche, in passato i ginecologi non erano considerati dei "chirurghi", e questo fu fonte di polemiche. Il progresso della chirurgia in generale e della ginecologia, tuttavia, ha offuscato molte delle rigide linee di distinzione del passato. L'ascesa di sotto-specialità all'interno della ginecologia, di natura soprattutto chirurgica (per esempio l'uroginecologia e l'oncologia ginecologica), ha rafforzato la reputazione dei ginecologi come dei chirurghi professionisti.

 

Alcune delle operazioni più comuni svolte dai ginecologi sono:

- Dilatazione e raschiamento (rimozione del contenuto uterino per vari motivi).

- Isterectomia (asportazione dell'utero).

- Ovariectomia (asportazione delle ovaie).

- Legatura delle tube (un tipo di sterilizzazione permanente).

- Isteroscopia (ispezione della cavità uterina).

- Laparoscopia diagnostica, usata per diagnosticare e curare le cause del dolore pelvico e addominale, forse il metodo più usato per ottenere una diagnosi definitiva di endometriosi.

- Laparotomia esplorativa, che può essere utilizzata per indagare il livello di progressione di malattie benigne o meligne, o per valutare e riparare i danni agli organi pelvici.

- I vari trattamenti chirurgici per l'incontinenza urinaria, fra cui la cistoscopia e le imbracature sub-uretrali.

- Il trattamento chirurgico del prolasso degli organi pelvici, compresa la correzione di cistocele e rettocele.

- Appendicectomia.

- Procedure di escissione cervicale, fra cui la criochirurgia, per rimuovere dalla superficie della cervice le cellule pre-cancerose individuate precedentemente tramite Pap test.

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn




Questo sito web utilizza i cookie per il suo funzionamento

Acconsento all'utilizzo dei cookie Per saperne di piu'

Approvo