Questo sito web Salute Torino non è il sito ufficiale dell'ASL. Riguarda la sanità torinese un po' "a tutto tondo", la medicina e la scienza in generale. Buona lettura!

Login

SOCIAL NETWORK SALUTE TORINO      Login  Accedi - Registrati - Vai al tuo Profilo

 Caffe

 

Numerosi studi hanno documentato i potenziali benefici per la salute del consumo di caffè, rendendo la tazza della colazione mattutina ancora più soddisfacente. Nuove ricerche, tuttavia, fanno ritenere che molti di noi possano in qualche modo vanificare alcuni di questi benefici per la salute con l'aggiunta di sostanze ad alto contenuto calorico, che vengono aggiunte alla nostra calda bevanda.

Un'analisi effettuata su quasi 20.000 adulti negli Stati Uniti indica che circa due terzi dei bevitori di caffè ed un terzo dei bevitori di tè aggiunge a queste bevande lo zucchero, la panna, gli sciroppi aromatizzati ed altre sostenza ad alto contenuto calorico. Il co-autore dello studio, il Prof. Ruopeng An del College of Applied Health Sciences dell'Università dell'Illinois, nonché i suoi colleghi, hanno calcolato il valore addizionale, in termini di apporto calorico, che questi additivi hanno sulle persone che vivono negli Stati Uniti. I risultati delle loro ricerche sono stati pubblicati sulla rivista Public Health.

Secondo le Linee Guida Dietetiche americane per il periodo 2015 - 2020, si stima che gli uomini di età compresa fra i 18 ed i 55 anni, che sono moderatamente attivi, dovrebbero consumare circa 2600 - 2800 calorie al giorno, mentre le donne moderatamente attive della stessa età dovrebbero consumare circa 2000 - 2200 calorie al giorno.

Quando una persona ha una mancanza di equilibrio energetico, ossia assume più calorie di quante siano necessarie, questo può portare a sovrappeso o obesità. In relazione al caffè ed al tè, le suddette Linee Guida Dietetiche affermano che queste bevande possono essere consumate come parte di una dieta salutare, ma che occorre tenere conto delle calorie in più fornite da eventuali additivi.

Per il loro studio, il Prof. Ruopeng An e la sua squadra hanno determinato le implicazioni nutrizionali degli additivi messi nel caffè e nel tè, dato che si tratta di due delle bevande più comunemente consumate negli Stati Uniti. Gli autori hanno riferito: "A differenza di altre bevande popolari, come gli alcolici ed altre bevande zuccherate che sono tipicamente consumate da sole, molte persone preferiscono bere il caffè ed il tè con dei componenti aggiuntivi come lo zucchero e la panna. Questi elementi aggiunti sono spesso ricchi di energia e grassi, ma con un basso livello di contenuti nutrizionali importanti."

Per arrivare all'ottenimento di risultati precisi, i ricercatori hanno analizzato i dati 2001 - 2012 del "National and Nutrition Examination Survey". I dati si riferiscono a 13.185 adulti che hanno riferito un consumo di caffè e 6.215 adulti che hanno segnalato un consumo di tè nell'arco di 24 ore prima dell'intervista. I risultati mostrano che il 51,4% degli statunitensi adulti consumano almeno un caffè al giorno, mentre il 25,8% degli adulti di questo Paese bevono almeno un tè al giorno. Fra i bevitori di caffè, i componenti aggiuntivi più comunemente usati sono: zucchero, panna, sostituti della panna, latte intero o parzialmente scremato. Per quanto riguarda i bevitori di tè i componenti aggiuntivi più comunemente usati sono: zucchero, sostituti dello zucchero, miele, latte intero o parzialmente scremato. Complessivamente, i componenti aggiuntivi di queste bevande rappresentano in media un extra di 69 calorie al giorno, per quanto riguarda il caffè. Il team di ricerca, infatti, ha scoperto che coloro che mettevano nel caffè dei dolcificanti, panna ed altri additivi, rispetto a coloro che bevevano il caffè nero, c'era stato un apporto di 69 calorie in più in media. Circa il 60% di queste calorie proveniva dallo zucchero, come ha osservato il Prof. Ruopeng An, mentre la maggior parte delle calorie restanti proveniva dai grassi. Fra i bevitori di tè, gli individui che mettevano degli additivi in questa bevanda, avevano consumato una media di 43 calorie in più al giorno, rispetto a coloro che non facevano uso di sostanze addizionali. Quasi l'85% delle calorie in più proveniva dallo zucchero.

Anche se i ricercatori ammettono che il numero di calorie in più che deriva dagli additivi aggiunti al caffè ed al tè è piccolo, se consumati ogni giorno, possono facilmente aggiungersi a ciò che porta all'aumento di peso.

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn




Questo sito web utilizza i cookie per il suo funzionamento

Acconsento all'utilizzo dei cookie Per saperne di piu'

Approvo