Questo sito web Salute Torino non è il sito ufficiale dell'ASL. Riguarda la sanità torinese un po' "a tutto tondo", la medicina e la scienza in generale. Buona lettura!

Login

SOCIAL NETWORK SALUTE TORINO      Login  Accedi - Registrati - Vai al tuo Profilo

Trauma Sportivo

 

Alcuni semplici passi, in senso stretto e come metafora, possono aiutarti a rimanere fuori dai guai per quanto riguarda un infortunio, un trauma o una lesione sportiva. Per prima cosa, prendi la regola di iniziare ogni allenamento con un riscaldamento. Il riscaldamento ha lo scopo di aumentare la frequenza cardiaca e il flusso di sangue ai muscoli. Inizia con un leggero allenamento cardiovascolare, come una camminata ad un ritmo sostenuto.

Dopo 3 o 10 minuti, concentrati sull'aumento della flessibilità dei muscoli che utilizzerai durante l'allenamento, allungandoli attraverso una gamma completa di movimenti. Gli stiramenti dinamici preparano meglio il corpo all'attività rispetto allo stretching statico tradizionale. Spostati delicatamente fra le varie zone muscolari, e tieni premuto per un conteggio da 1 a 2, quindi rilascia. Ripeti per 4 o 6 volte. Dopo l'allenamento, il defaticamento dovrebbe riportare il tuo corpo al punto di partenza. Se hai fatto cardio, fai 10 minuti di attività a passo lento e facile, quindi includi lo stretching statico, concentrandoti su aree problematiche come fianchi e muscoli posteriori della coscia. Questo aiuta a prevenire il dolore e avvia il processo di recupero.

Per evitare lesioni quando si inizia una nuova attività, bisogna iniziare lentamente. Non immergerti troppo rapidamente nell'attività anche se sei in buona forma. Aspettatevi di provare qualche indolenzimento se l'attività tocca dei muscoli che non usate regolarmente. Con coerenza, il tuo corpo si adatterà e qualsiasi dolore dovrebbe svanire. Qualunque sia l'attività o esercizio fisico, è bene aumentare gradualmente la lunghezza e l'intensità degli allenamenti. Altri accorgimenti per prevenire gli infortuni sono utilizzare sempre le attrezzature di sicurezza raccomandate ed ispezionare spesso le attrezzature stesse. Sostituisci le scarpe da corsa ogni 300 chilometri. Infine, ascolta il tuo corpo. Non ignorare i piccoli dolori, o potrebbero trasformarsi in grossi problemi.

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn




Questo sito web utilizza i cookie per il suo funzionamento

Acconsento all'utilizzo dei cookie Per saperne di piu'

Approvo