Questo sito web Salute Torino non è il sito ufficiale dell'ASL. Riguarda la sanità torinese un po' "a tutto tondo", la medicina e la scienza in generale. Buona lettura!

Login

SOCIAL NETWORK SALUTE TORINO      Login  Accedi - Registrati - Vai al tuo Profilo

Acne

 

La definizione di "acne" è una sorta di "termine ombrello" per le condizioni della pelle che si traducono nella formazione di pori che trasudano sebo, pus e cellule della pelle morte. Alcuni dei problemi che possono sorgere sono brufoli e cisti. La maggior parte delle persone sperimenta l'acne durante la pubertà e sul viso, ma in alcuni casi può continuare nell'età adulta e apparire su altre parti del corpo, come il petto e la schiena.

La maggior parte delle persone sperimenta l'acne durante la pubertà, con il 70% - 87% degli adolescenti che ha l'acne ad un certo punto. Si verifica quando il sebo in eccesso ostruisce i pori della pelle causando infiammazione sulla superficie della cute. La sua prevalenza durante gli adolescenti è dovuta a ghiandole che producono sebo in eccesso, portando ad una maggiore probabilità di intasare i pori. Alcuni individui sperimentano poca o nessuna acne, mentre altri sperimentano casi gravi che possono essere influenzati dalla dieta, dallo stress e dalla genetica.

Acne è un termine generale e comprende una serie di problemi cutanei che possono derivare dai pori intasati. Questi includono whiteheads, la sporgenza della parete dei follicoli, i punti neri, i batteri esposti, il sebo che diventa marrone, brufoli e follicoli di capelli infiammati o infetti. L'acne non è generalmente un problema, ma in casi gravi può causare gravi danni psicologici e cutanei. Gli individui possono diventare coscienti del loro aspetto a causa di una grave acne e questo può influenzare negativamente le loro interazioni sociali. L'acne può anche causare cicatrici e danneggiare definitivamente la pelle.

Il modo migliore per combattere l'acne è impedirla. Poichè l'acne è causata dai pori intasati, è meglio mantenere la pelle pulita. Anche se non si può fare molto sulle ghiandole che producono sebo in eccesso durante la pubertà, la rimozione di questa sostanza oleosa e delle cellule morte è una buona abitudine per la salute della pelle. Inoltre, le diete ricche di prodotti lattiero-caseari e carboidrati sono stati associati ad un aumento di acne; quindi evitare questi tipi di alimenti può migliorare la condizione. Anche le creme medicinali con il perossido di benzoile, l'acido alchilico alfa, l'acido salicilico o l'olio di tea tree sono efficaci nell'essiccamento delle macchie e per la pulizia dei pori. È importante toccare l'acne il meno possibile. Schiacciare i brufoli può portare a infezioni, peggiori acne e cicatrici. Se l'acne perdura, occorre consultare un medico per effettuare eventali tecniche più invasive. Un dermatologo può essere visto anche per rimuovere le cicatrici associate all'acne.

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn




Questo sito web utilizza i cookie per il suo funzionamento

Acconsento all'utilizzo dei cookie Per saperne di piu'

Approvo