Questo sito web Salute Torino non è il sito ufficiale dell'ASL. Riguarda la sanità torinese un po' "a tutto tondo", la medicina e la scienza in generale. Buona lettura!

Login

SOCIAL NETWORK SALUTE TORINO      Login  Accedi - Registrati - Vai al tuo Profilo

Emicrania

 

Le emicranie sono dei forti mal di testa che sono spesso accompagnati da nausea e sensibilità alla luce. L'emicrania basilare è un tipo di emicrania che può causare ad una persona dei disturbi visivi. I ricercatori non sono sicuri riguardo alle cause dell'emicrania basilare, ma sono disponibili dei trattamenti per prevenirla e per ridurre la sua intensità.

Un'emicrania basilare è un tipo raro di emicrania che inizia nel tronco cerebrale. Un'emicrania basilare può essere causata da una costrizione dei vasi sanguigni, con conseguente limitazione del flusso di sangue al cervello. Altre condizioni che limitano il flusso sanguigno, come i vasi sanguigni tortuosi, possono anch'esse causare emicranie basilari.

L'emicrania basilare può influenzare i sensi di una persona, ed in particolare la vista. Si parla di emicrania con aura. Un'emicrania basilare può far sì che una persona veda linee, lampi di luce o punti. Il dolore dell'emicrania può verificarsi prima o durante questi altri sintomi. L'emicrania basilare può colpire uno o entrambi i lati della testa. I sintomi dell'aura possono durare circa un'ora prima di sbiadirsi, ma l'emicrania stessa può durare fra 4 ore e diversi giorni. Una persona si sentirà tipicamente esausta in seguito ad un'emicrania basilare.

L'emicrania basilare ha una varietà di sintomi specifici, ma condivide anche i sintomi di altre emicranie con aura. I sintomi specifici di un'emicrania basilare includono: biascicamento, perdita di controllo muscolare, mani o piedi freddi, oscuramento o svenimento, suono nelle orecchie, vertigini estreme, sensazione che la stanza stia girando, rendendo difficile stare in piedi, cecità temporanea, visione doppia, nausea o vomito.

I sintomi condivisi con altre emicranie con aura includono: visione che cambia, debolezza, visione di luci statiche o a zig-zag, visione di punti o stelle, sensibilità alla luce o al rumore, intorpidimento in faccia, testa e mani, visione di luci che non provengono da una fonte spiegabile.

I sintomi dell'aura di solito si verificano prima dell'inizio del dolore emicranico, che può variare da moderato a grave. Il dolore può concentrarsi in una zona della testa prima di diffondersi. L'emicrania può anche causare allodinia, che avviene quando un leggero tocco, come i vestiti o lo sfregamento contro la pelle, provoca dolore. I sintomi variano fra le persone e fra le circostanze.

Le emicranie possono essere debilitanti e accompagnate da una vasta gamma di effetti sconvolgenti, fra cui nausea, disturbi cognitivi e disturbi della vista. Le persone che soffrono di emicrania basilare possono anche essere a maggior rischio di ictus ischemico. La connessione fra emicranie con aura e rischio di ictus non è completamente compresa, ma un ictus ischemico è causato da una riduzione della fornitura di sangue e ossigeno al cervello.

Le donne che prendono le pillole contraccettive combinate e sperimentano l'emicrania con aura sono in condizione di aumentato rischio di ictus ischemico. Per questo motivo, l'Organizzazione Mondiale della Sanità non raccomanda di prescrivere pillole combinate a donne che soffrono di questo tipo di emicrania. Alcuni ricercatori ritengono che l'emicrania basilare si manifesti quando l'arteria basilare si restringe, ma sono necessarie ulteriori ricerche per confermarlo. L'arteria basilare corre dalla parte posteriore del collo nel tronco cerebrale ed è responsabile di portare il sangue al cervello.

Ci sono, tuttavia, diversi fattori esterni noti che possono innescare le emicranie basilari. Questi includono: stress, alcol, luci brillanti, chinetosi, pillole contraccettive ormonali, farmaci per la pressione del sangue, fame prolungata, mancanza di sonno, odori forti, compresi alcuni profumi, fluttuazioni ormonali nelle donne, epilessia o convulsioni, caffeina, rapidi cambiamenti nella pressione atmosferica, nitriti presenti nel cibo, essere in sovrappeso, uso eccessivo di farmaci per il mal di testa.

Un medico probabilmente diagnosticherà un'emicrania basilare una volta che una persona ha avuto almeno due episodi di sintomi dell'aura. Le emicranie basilari sono talvolta simili alle emicranie emiplegiche, ma le emicranie emiplegiche tendono a causare debolezza su un lato del corpo.

Altre condizioni mediche più gravi che hanno sintomi simili a un'emicrania basilare includono: convulsioni, tumore al cervello, meningite, ictus. Per escludere queste condizioni, un medico o un neurologo può raccomandare una risonanza magnetica RMN o una tomografia computerizzata o TAC. Vari farmaci possono essere raccomandati per il trattamento delle emicranie basilari, compresi i FANS. Il trattamento per l'emicrania basilare tende a concentrarsi sulla riduzione del dolore e sul trattamento degli altri sintomi.

I farmaci che un medico può raccomandare includono: farmaci anti-infiammatori non steroidei o FANS, come l'ibuprofene, farmaci antinausea, triptani, che regolano i livelli di serotonina, ergotamina. Se i farmaci da banco non hanno alcun effetto, un medico può prescrivere un dosaggio più elevato. In alcuni casi, un blocco nervoso può essere usato per ridurre il dolore.
Le persone che soffrono di emicrania basilare dovrebbero anche essere a conoscenza dei sintomi dell'aura, che possono fungere da avvertimento per un mal di testa imminente. Alcuni antidolorifici e farmaci anti-infiammatori possono essere più efficaci se assunti prima che il dolore diventi ingestibile. Un medico può prescrivere farmaci preventivi per ridurre il rischio di emicrania. Questi farmaci includono: iniezioni di Botox, farmaci che riducono le convulsioni, antidepressivi.

Una persona può anche essere in grado di ridurre il rischio di emicrania basilare facendo alcuni cambiamenti nello stile di vita. Le modifiche che una persona può considerare includono: evitare cibi e bevande innescanti, come quelli contenenti alcol o caffeina, esercitarsi regolarmente, fare pause e rilassarsi per alleviare lo stress, alimentarsi con una dieta equilibrata, dormire regolarmente, non saltare i pasti.

Se una persona inizia a provare aura o sintomi di emicrania, dovrebbe interrompere immediatamente le attività e recarsi in un'area tranquilla e buia. Potrebbe anche voler assumere farmaci antidolorifici come misura preventiva, anche se il dolore non è ancora iniziato, sempre sotto controllo medico. Le persone possono spesso gestire le emicranie basilari con cambiamenti di stile di vita positivi, come mangiare bene, fare esercizio fisico e assumere farmaci da banco per alleviare i sintomi non appena appaiono. Evitare i fattori di innesco noti può anche aiutare a ridurre il rischio di emicrania basilare. Nelle situazioni in cui una persona non è in grado di gestire il dolore a casa, dovrebbe parlare con un medico riguardo alle opzioni di trattamento. Chiunque abbia perso conoscenza durante l'emicrania o abbia esperienza di sintomi dell'aura dovrebbe consultare un medico per escludere condizioni più gravi.

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn




Questo sito web utilizza i cookie per il suo funzionamento

Acconsento all'utilizzo dei cookie Per saperne di piu'

Approvo