Questo sito web Salute Torino non è il sito ufficiale dell'ASL. Riguarda la sanità torinese un po' "a tutto tondo", la medicina e la scienza in generale. Buona lettura!

Login

SOCIAL NETWORK SALUTE TORINO      Login  Accedi - Registrati - Vai al tuo Profilo

Ictus

 

Un ictus, che significa letteralmente "colpo", è un "attacco cerebrale" e si verifica quando l'afflusso del sangue al cervello, per varie ragioni, viene interrotto. Secondo il Dott. Kenneth A. Levin, direttore medico presso The Valley Hospital Stroke Center, "la maggior parte degli ictus è causata da un coagulo di sangue si è formato sulla parete di un'arteria del cervello e che la ostruisce, oppure da un coagulo che proveniente da un'altra parte del corpo e che ha viaggiato attraverso il sistema circolatorio, come nel caso dell'ictus embolico o dell'ictus ischemico; altri ictus sono causati da un vaso sanguigno rotto o vicino al cervello (aneurisma), che provoca sanguinamenti all'interno o sopra la superficie del cervello (ictus emorragico)." L'ictus è la quinta causa di morte ed il fattore numero uno di disabilità negli Stati Uniti.

Quali sono i sintomi dell'ictus?

I sintomi dell'ictus sono: improvvisa debolezza o intorpidimento del viso, del braccio o della gamba, soprattutto da un lato del corpo; improvvisa confusione o difficoltà a parlare o a comprendere; problemi improvvisi di visione in uno o entrambi gli occhi; improvvisi disturbi ai piedi, vertigini, perdita di equilibrio e / o coordinazione; improvviso forte mal di testa senza causa nota; difficoltà a deglutire; "bocca storta". Diversi studi evidenziano l'aumento dell'invecchiamento della popolazione e della disabilità nel prossimo decennio. Se vi capita d'incorrere in questi sintomi e segni di avvertimento, chiamate immediatamente il 118 o andate subito nel più vicino Pronto Soccorso.

Quali sono le conseguenze di un ictus al cervello?

"Un ictus può provocare la debolezza o la paralisi di un lato del corpo, la perdita parziale o totale della parola, oppure la capacità di comprendere le altre persone, la perdita di memoria o una combinazione di questi fattori. Un ictus può essere leggero o grave, temporaneo o permanente, a seconda dell'estensione del danno al cervello. Un ictus può causare morte o lesioni gravi che possono essere dannose per la qualità di vita", ha spiegato il Dott. Levin. Le possibili complicanze includono polmonite o coaguli di sangue potenzialmente pericolosi nelle gambe.

Può il trattamento tPA aiutare a bloccare i danni causati da un ictus?

Ci sono trattamenti che possono ridurre il rischio di danni da un ictus, ma è necessario cercare aiuto in fretta. Uno di questi trattamenti è un farmaco anticoagulante chiamato tPA. I pazienti che arrivano in Pronto Soccorso fino a sei ore dall'insorgenza dei sintomi dell'ictus e sono diagnosticati con un colpo embolico / ischemico (coagulo di sangue che blocca l'ossigeno al cervello) sono valutati per il trattamento con tPA e / o trattamenti neurointerventivi. Il tPA (attivante del plasminogen tissutale) è un farmaco che viene somministrato per via endovenosa o somministrato direttamente all'interno di un'arteria per rompere il coagulo di sangue. Il tPA viene somministrato solo ai pazienti adulti.

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn




Questo sito web utilizza i cookie per il suo funzionamento

Acconsento all'utilizzo dei cookie Per saperne di piu'

Approvo