Login

SOCIAL NETWORK SALUTE TORINO      Login  Accedi - Registrati - Vai al tuo Profilo

Gotta Con Infiammazione

 

Nonostante la ricchezza di conoscenze mediche e di trattamenti efficaci, la condizione della gotta rimane troppo comune. È una diagnosi che spesso viene data con un sorriso da parte dei praticanti: "Beh, hai gotta". Tuttavia, per i milioni di persone che soffrono del dolore intenso causato dalla formazione di cristalli che spesso manifestano il dolore in un piede gonfio, la gotta non è una materia di cui ridere. In pratica, questa malattia non è solo un antico ricordo di antichi nobili e possidenti mangiatori di selvaggina, ma anche un problema attuale che interessa persone di ogni estrazione sociale.

Nonostante la sua prevalenza ampia e crescente, la malattia è sottovalutata. Anche per questo il Dott. Gurkipal Singh, medicino clinico della Stanford University e Chief Science Officer dell'Istituto per la Ricerca e l'Istruzione dei risultati clinici di Woodside in California, è stato relatore nella discussione della sua ricerca alla riunione annuale del Congresso europeo di reumatologia. Generalmente, negli Stati Uniti, la popolazione sta diventando più sana, ha detto Singh. Dal 1993, la popolazione statunitense è aumentata del 25%, mentre l'ospedalizzazione per tutte le patologie che necessitano di questi periodi di ricovero è aumentata solo del 4,8%, anche se l'ospedalizzazione per la gotta è aumentata nello stesso periodo, ha riferito il Dott. Singh. Ha inoltre detto a MedPage Today che il numero di persone che sperimentano i sintomi improvvisi, sconvolgenti, disabilitanti e talvolta sfiguranti della gotta, probabilmente è ritenuto inferiore, dato che non sempre questa patologia viene riconosciuta.

La situazione nel resto del mondo non è molto diversa. "Probabilmente metà delle persone del Regno Unito che hanno la gotta, non vengono mai diagnosticate o ricevono trattamenti", ha dichiarato Michael Doherty, professore di reumatologia presso l'Università di Nottingham in Inghilterra. "Tuttavia, capiamo come funziona questa malattia e capiamo come curarla effettivamente", ha detto a MedPage Today. "Purtroppo ci sono barriere al trattamento che esistono fra i pazienti e fra i medici.Sappiamo che la gotta è causata da cristalli urati che si formano intorno alle articolazioni e che si verifica solo quando l'acido urico sierico supera i livelli critici, ossia il punto di saturazione."

Doherty ha continuato: "Abbiamo trattamenti efficaci da più di 50 anni per abbassare l'acido urico sotto questo punto di saturazione. Una volta raggiunto quel livello inferiore non si possono formare nuovi cristalli ed iniziano a sciogliersi quelli che ci sono. Ci vuole qualche anno, ma alla fine ci si può liberare da loro e poi non si può più avere più gotta." La gotta, ha detto, è spesso considerata una "vendetta della moglie" perché riguarda in modo sproporzionato gli uomini, soprattutto coloro che indulgono a cibi e bevande, specialmente alla birra.

Ha detto che i tassi di ospedalizzazione per la gotta sono aumentati perché la popolazione sta invecchiando ed il peso corporeo della popolazione sta aumentando, entrambi fattori di rischio per lo sviluppo di livelli più elevati di acido urico. Nel Regno Unito si stima che il 15% degli uomini di età pensionabile ed il 6% delle donne di età pensionabile abbiano subito la gotta. "Questa è una malattia molto comune", ha detto Doherty. "Quasi tutti conoscono qualcuno con la gotta".

Anche se un attacco di gotta può essere disabilitato per qualche giorno e poi scomparire, la condizione sottostante esiste ancora e porterà ad ulteriori esacerbazioni che possono diffondersi in altri organi e produrre grumi sgradevoli che possono formarsi in tutto il corpo. Ma anche questa non è la parte peggiore della malattia, ha detto Mats Dehlin, professore di reumatologia all'ospedale universitario di Sahlgrenska a Göteborg, in Svezia. "La gotta è una condizione grave con una maggiore mortalità ed un enorme onere di comorbidità", ha detto Dehlin a MedPage Today. "Ci sono nuovi trattamenti per la gotta, ma esistono anche farmaci antimicrobici molto efficaci come l'allopurinolo, disponibile da decenni. "Credo che ci siano notevoli lacune di conoscenze nel campo della gotta fra i medici generici ed i reumatologi", ha suggerito. "È necessaria una maggiore conoscenza della gravità, della comorbidità e del trattamento. Anche i pazienti affetti da gotta necessitano di istruzioni su come funziona la malattia e sul suo trattamento. Nel settore della gotta c'è stata una maggiore attenzione negli ultimi anni e credo che i nuovi farmaci abbiano un ruolo in questo, ma questo è un bene e dovrebbe essere usato per aumentare la consapevolezza della malattia e la necessità di aumentare il trattamento." Doherty ha detto che la gotta può aumentare il rischio di ateroma e causare malattie cardiovascolari che provocano ictus, attacchi cardiaci e malattie renali.

Nel suo studio, Singh e colleghi hanno visitato diverse banche dati nazionali statunitensi di ospedali e assicuratori che coprivano gli anni dal 1993 al 2014. Un campione casuale dei dati ha indicato che 789 milioni di ricoveri per tutte le cause sono stati registrati in quel periodo, inclusi 9,7 milioni di ospedalizzazioni per gotta. Anche se i ricoveri in generale sono aumentati del 4,8% in 22 anni, l'ospedalizzazione per la gotta è aumentata da 163.441 casi nel 1993, con una prevalenza di 64,2 per 100 pazienti, a 854.475 casi nel 2014 o 267,9 per 100 pazienti. Questo è un sorprendente aumento del tasso del 317%.

"Questi risultati sono coerenti con precedenti ricerche sulla crescente prevalenza della gotta e dell'iperuricemia negli Stati Uniti a causa di una crescente obesità e dell'ipertensione", ha detto Singh. "Questo richiede una migliore gestione ambulatoriale della gotta con terapie che abbassano l'urato e un trattamento ottimale delle comorbilità, e questo potrebbe portare a ridotte ospedalizzazioni", ha affermato.

Doherty ha affermato inoltre che le linee guida per la gotta differiscono ampiamente fra i gruppi in Europa e negli Stati Uniti, con gli europei che suggeriscono una terapia immediata utilizzando farmaci che abbassano l'acido urico a livelli che impediscono la comparsa della gotta. Ciò significa anche controlli regolari del sangue per controllare questi livelli poiché le dosi di farmaci aumentato. Ha detto che il trattamento con grandi dosi di farmaci come l'allopurinolo durante la fase acuta della malattia può effettivamente portare ad ulteriori attacchi.

Ha riferito inoltre che alcune linee guida americane per il trattamento della gotta si applicano solo dopo che la patologia è diventata grave. Ad esempio, le ultime linee guida del College of Physicians americano per il trattamento della gotta suggeriscono che i medici non iniziano "la terapia di abbassamento degli urati a lungo termine, nella maggior parte dei pazienti, dopo un primo attacco di gotta o in pazienti con attacchi non frequenti." Doherty ha affermato: "Questo è l'opposto di quello che raccomandiamo qui in Europa. Crediamo che con un'attenta terapia ed il monitoraggio possiamo curare questa malattia."

Singh ha affermato di non credere che il suo studio che ha mostrato un aumento di ospedalizzazione per la gotta rifletta un aumento dei casi o un aumento della gravità, ma piuttosto un riconoscimento crescente fra i praticanti di quanto sia pericolosa la malattia. "Nella mia mente, questo aumento è un problema di riconoscimento e i medici stanno considerando la malattia più seriamente." Ha riferito inoltre che questo riconoscimento, molto probabilmente, significa anche che i numeri utilizzati per calcolare i casi di gotta sono obsoleti e che probabilmente è sottovalutato il numero effettivo di persone con la malattia. "Se riconosciamo che non è solo un legame infiammato, ma una grave condizione di salute, i medici invieranno più pazienti agli ospedali per il trattamento", ha detto.

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn




Questo sito web utilizza i cookie per il suo funzionamento

Acconsento all'utilizzo dei cookie Per saperne di piu'

Approvo