Questo sito web Salute Torino non è il sito ufficiale dell'ASL. Riguarda la sanità torinese un po' "a tutto tondo", la medicina e la scienza in generale. Buona lettura!

Login

SOCIAL NETWORK SALUTE TORINO      Login  Accedi - Registrati - Vai al tuo Profilo

Struttura Generica Di Aminoacido

 

Come delle perline singole e di forma diversa sono collegate fra di loro in una collana, così gli aminoacidi sono uniti per formare le proteine. La funzione principale degli aminoacidi è infatti quella di fungere da elementi costitutivi delle proteine. Le proteine tendono ad essere tipicamente composte da 50 a 2000 aminoacidi uniti end-to-end in molte combinazioni diverse.

Ogni proteina ha sequenze uniche di aminoacidi nella sua configurazione intrecciata e piegata. Le funzioni delle proteine sono vaste e molte, perché sono praticamente necessarie per tutti i processi cellulari del normale funzionamento fisiologico.
Ci sono 20 diversi aminoacidi che si combinano per creare l'impressionante gamma di versatilità chimica delle proteine. Gli aminoacidi possono essere essenziali, non essenziali o condizionali. Sono considerati essenziali quando devono essere assunti dalla dieta, mentre non essenziali quando possono essere prodotti dal corpo. Gli aminoacidi condizionali sono richiesti principalmente solo in determinate circostanze, come stress e malattie.

Il modo o la sequenza con cui gli aminoacidi si combinano per formare una proteina determinano la struttura e la funzione tridimensionale, che è unica per ciascuna particolare proteina. Alcune delle funzioni delle proteine includono il loro ruolo come anticorpi, enzimi, messaggeri e nelle capacità di trasporto / stoccaggio e strutturali.

Gli anticorpi sono proteine prodotte dal sistema immunitario. Svolgono un ruolo fondamentale nella rilevazione degli antigeni, che sono proteine complesse riconosciute dall'organismo come estranee e dannose. Virus, batteri, funghi e parassiti, nonché sostanze chimiche pericolose sono tutti esempi di antigeni. In alcuni casi sfortunati, gli anticorpi possono anche essere prodotti contro i tessuti sani, quando il corpo li riconosce erroneamente come estranei. Questo fenomeno è noto come malattia autoimmune. Gli anticorpi sono unici e realizzati con un alto grado di specificità per difendersi da ogni diverso antigene che il corpo incontra.

Le proteine che funzionano come catalizzatori biologici sono chiamate enzimi. Sono principalmente responsabili della catalizzazione o accelerazione delle reazioni chimiche all'interno del corpo, agendo su molecole chiamate substrati per fabbricare dei prodotti. Le velocità di reazione sono accelerate dall'abbassamento dell'energia di attivazione, cioè la quantità minima di energia richiesta per iniziare una reazione chimica o biochimica.

A differenza della maggior parte degli altri catalizzatori, gli enzimi sono macromolecole altamente specifiche. La loro attività può essere potenziata da molecole chiamate attivatori e ridotte da molecole note come inibitori. Inoltre, sono necessarie condizioni ottimali di temperatura e pH affinché un enzima funzioni correttamente. Gli enzimi si trovano in ogni singolo organo e cellula del nostro corpo. Questo include, in particolare, il sangue e il tratto gastrointestinale.

Le proteine possono esibire una serie di schemi di messaggistica chimica sotto forma di ormoni, neurotrasmettitori e neuropeptidi. Gli ormoni sono prodotti dalle ghiandole endocrine o aventi anche funzione endocrina, dove vengono successivamente trasportati nel corpo dal sistema circolatorio per regolare il comportamento e la fisiologia di organi e sistemi lontani. Sono considerati messaggeri a lungo raggio. A differenza degli ormoni, i neurotrasmettitori sono messaggeri a corto raggio che consentono la comunicazione fra una cellula nervosa e un'altra cellula nervosa, ghiandolare o muscolare di bersaglio. I neuropeptidi sono anche messaggeri a corto raggio fra le cellule nervose, tuttavia, a differenza di altri messaggeri neuronali, i neuropeptidi non vengono riciclati nella cellula una volta secreti.

Le proteine costituiscono una parte fondamentale della struttura e del supporto cellulare. Esempi di proteine strutturali includono il collagene, la cheratina e l'elastina. Il collagene è la componente fondamentale del tessuto connettivo ed è la proteina più abbondante nei nostri corpi. L'alfa-cheratina è vitale nella formazione di capelli e unghie, mentre l'elastina è una proteina molto elastica che consente ai tessuti di riacquistare la loro forma dopo un certo grado di deformazione (ad esempio contrazione o allungamento). Su una scala più grande, le proteine presenti nei muscoli permettono ai nostri corpi di muoversi.

Oltre a tutte le loro funzioni sopra menzionate, le proteine sono in grado di legare e trasportare atomi e piccole molecole all'interno delle cellule e in tutto il nostro corpo. In questa veste funzionano come una forma di stoccaggio e trasporto. L'emoglobina con l'aiuto del ferro è un esempio di trasportatore usato per trasportare l'ossigeno. Un esempio di proteina di stoccaggio intracellulare è la ferritina, necessaria per immagazzinare il ferro.

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn




Questo sito web utilizza i cookie per il suo funzionamento

Acconsento all'utilizzo dei cookie Per saperne di piu'

Approvo