Questo sito web Salute Torino non è il sito ufficiale dell'ASL. Riguarda la sanità torinese un po' "a tutto tondo", la medicina e la scienza in generale. Buona lettura!

Login

SOCIAL NETWORK SALUTE TORINO      Login  Accedi - Registrati - Vai al tuo Profilo

Pressione Sanguigna

 

L'alta pressione sanguigna non sembra essere un aspetto della salute molto preoccupante per i giovani adulti, quanto lo è per le persone con più di quarant'anni, come è stato mostrato da un nuovo studio. L'autore senior della ricerca, il Dott. Andrew Moran, ha affermato: "Anche se la consapevolezza, il trattamento e il controllo dell'ipertensione sono migliorati nel complesso sin dai primi anni 2000, tutti e tre i fattori rimangono evitati dai giovani adulti, quelli dai 18 ai 39 anni." Andrew Morgan è assistente presso la struttura Columbia University Medical Center di New York, ed ha riportato questi commenti in un comunicato stampa dell'American Heart Association.

L'American Heart Association definisce l'alta pressione sanguigna come 140 / 90 o superiore. L'alta pressione sanguigna può causare attacchi cardiaci e ictus. Lo studio ha incluso informazioni provenienti da otto indagini condotte fra il 1999 e il 2014. Più di 41.000 americani hanno partecipato alle indagini. Hanno risposto a domande circa la loro consapevolezza riguardo all'alta pressione sanguigna e al suo trattamento. I risultati suggeriscono che solo la metà di 6,7 milioni di giovani adulti con alta pressione sanguigna sono stati trattati nel periodo 2013 - 2014 negli Stati Uniti. Un numero ancora minore, il 40%, ha messo sotto controllo la pressione sanguigna, secondo il comunicato stampa.

I ricercatori hanno scoperto che solo il 68% dei giovani era a conoscenza dell'alta pressione sanguigna, rispetto all'86% delle giovani donne. Il divario era ampio anche in termini di trattamento (44% per gli uomini, 61% per le donne) e controllo (34% per gli uomini, 52% per le donne). "Il nostro studio ha individuato una carenza di screening e di gestione della pressione sanguigna fra i giovani adulti e soprattutto fra i maschi adulti", ha affermato Yiyi Zhang, ricercatore scientifico presso il Columbia University Medical Center. Zhang ha spiegato: "Il primo passo per i giovani adulti è quello di misurare la loro pressione sanguigna, in uno studio medico, in una farmacia o in un altro posto della loro comunità. I giovani adulti con pressione arteriosa alta hanno necessariamente bisogno di cure cliniche per verificare la diagnosi e ricevere un controllo regolare, e forse il trattamento."

Lo studio ha anche mostrato che i giovani con alta pressione sanguigna avevano molte più probabilità di essere obesi, e non semplicemente essere in sovrappeso. Quasi il 75% di queste persone era infatti nella "categoria" dell'obesità rispetto al 57% delle persone di mezza età con pressione alta e il 42% delle persone anziane con pressione alta.

I ricercatori hanno anche scoperto che una condizione nota come pre-ipertensione, in cui le persone sono a rischio di sviluppare l'alta pressione sanguigna, è risultata essere maggiore nei giovani (34%) rispetto alle donne giovani (13%). La pre-ipertensione si manifesta quando le letture della pressione sanguigna sono fra 120 e 139 per il numero massimo (sistolico) e 80 - 89 per il numero inferiore (diastolico), hanno detto i ricercatori. I risultati dello studio, finanziato dagli Istituti Nazionali di Salute degli Stati Uniti, sono stati pubblicati sulla rivista Hypertension.

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn




Questo sito web utilizza i cookie per il suo funzionamento

Acconsento all'utilizzo dei cookie Per saperne di piu'

Approvo