Login

SOCIAL NETWORK SALUTE TORINO      Login  Accedi - Registrati - Vai al tuo Profilo

Dispositivi Portatili O Palmari

 

Alcune recenti ricerche, presentate ad un convegno di pediatria del 2017, indicano che lo sviluppo del linguaggio nei bambini piccoli possa essere ritardato dall'utilizzo di dispositivi portatili e palmari, come smartphone e tablet. I dispositivi portatili, di qualunque tipo, sono oggi considerati degli accessori standard della maggioranza delle famiglie. Il numero di tali dispositivi continua a crescere costantemente, e questi strumenti sono divenuti una componente accettata della vita quotidiana. Di conseguenza, molti bambini piccoli utilizzano questi dispositivi palmari come forma d'intrattenimento, anche prima d'imparare a parlare.

È ben accertato che i bambini piccoli che guardano per molto tempo la televisione possano avere un ritardo dello sviluppo del linguaggio. Tuttavia, non era stato ancora studiato il rapporto fra i dispositivi portatili e le capacità espressive vocali dei neonati e dei bambini piccoli. Uno studio trasversale, che ha coinvolto più di 1000 neonati di età compresa fra i 6 e i 24 mesi, ha recentemente valutato l'effetto del tempo passato davanti agli schermi dei palmari in rapporto alla comunicazione.

La Dott.ssa Catherine Birken, ricercatrice principale dello studio, ha spiegato: "I dispositivi portatili sono ovunque in questi giorni. Anche se le nuove linee guida pediatriche suggeriscono di limitare il tempo di utilizzo da parte di bambini e neonati, riteniamo che l'uso di smartphone e tablet da parte dei bambini sia diventato abbastanza comune. Questo è il primo studio che segnala un'associazione fra il tempo di visualizzazione dei palmari e l'aumento del rischio di un ritardo del linguaggio espressivo."

I ricercatori hanno scoperto che, sebbene il 70% dei bambini valutati all'età di 18 mesi non abbia utilizzato questi dispositivi portatili, un quinto dei neonati studiati usava questi strumenti per una media di 28 minuti al giorno. I neonati sono stati valutati utilizzando la lista di controllo infantile, ossia un questionario validato per valutare lo sviluppo del linguaggio, ed un punteggio al di sotto del 10% nel dominio del linguaggio è stato considerato come un ritardo del suo sviluppo.

I risultati di questa valutazione hanno indicato che più tempo un bambino piccolo aveva trascorso nell'utilizzo di un dispositivo portatile, più probabile era che avesse un ritardo dello sviluppo del linguaggio espressivo. Il rischio di tale ritardo aumenta del 49% per ogni 30 minuti in più di utilizzo dei palmari. Il tempo di visualizzazione ed utilizzo di questi strumenti, da parte dei neonati, non è stato associato ad altri tipi di comunicazione, come le interazioni sociali ed il linguaggio del corpo e dei gesti.

Sebbene siano necessarie ulteriori ricerche per comprendere pienamente il legame apparente fra il tempo trascorso con i palmari durante la prima infanzia ed il ritardo dello sviluppo del linguaggio, al fine d'indagare circa altri potenziali fattori di rischio, i risultati attuali supportano una recente raccomandazione proveniente dall'Accademia Americana di Pediatria, per scoraggiare l'uso di qualsiasi tipo di questi strumenti da parte dei bambini di età inferiore ai 18 mesi.

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn




Questo sito web utilizza i cookie per il suo funzionamento

Acconsento all'utilizzo dei cookie Per saperne di piu'

Approvo