Login

SOCIAL NETWORK SALUTE TORINO      Login  Accedi - Registrati - Vai al tuo Profilo

Apoptosi O Morte Cellulare Programmata

 

Gli scienziati dell'Università di Glasgow hanno scoperto un processo per innescare la morte delle cellule tumorali che potrebbe essere più efficace rispetto ai metodi attualmente impiegati. Questa nuova metodica utilizzata per uccidere le cellule tumorali è chiamata Caspase Independent Cell Death o CICD, e la ricerca è stata pubblicata su Nature Cell Biology. Nel corso dello studio si è ottenuta la completa eradicazione di tumori in modelli sperimentali.

Attualmente la maggior parte delle terapie anticancro (chemioterapia, radiazioni e immunoterapia) funziona uccidendo le cellule tumorali attraverso un processo chiamato apoptosi o morte cellulare programmata, che attiva delle proteine chiamate caspasi, portando alla morte cellulare. Tuttavia, nell'apoptosi, le terapie spesso non riescono a uccidere tutte le cellule tumorali, portando alla ricorrenza delle malattie, e possono anche avere effetti collaterali indesiderati che possono persino favorire il cancro. Gli scienziati hanno voluto sviluppare un modo per migliorare la terapia che induce l'uccisione delle cellule tumorali, anche riducendo la tossicità indesiderata.

Il Dott. Stephen Tait del Cancer Research UK Beatson Institute, ha dichiarato: "La nostra ricerca ha mostrato che lo scatenamento della Caspase Independent Cell Death o CICD, ma non l'apoptosi, spesso ha portato alla completa regressione tumorale. Soprattutto in condizioni di risposta terapeutica parziale, come i nostri esperimenti mimano, i nostri dati suggeriscono che l'innesco di CICD specifico del tumore, anziché dell'apoptosi, può essere un modo più efficace per curare il cancro."

A differenza dell'apoptosi, che è una forma silenziosa di morte cellulare, quando le cellule tumorali muoiono attraverso CICD esse avvertono il sistema immunitario attraverso il rilascio di proteine infiammatorie. Il sistema immunitario può quindi attaccare le rimanenti cellule tumorali che hanno evitato la morte iniziale indotta dalla terapia. I ricercatori hanno utilizzato le cellule tumorali del colon-cancerale sviluppate in laboratorio per mostrare il vantaggio di uccidere le cellule tumorali tramite CICD, tuttavia questi vantaggi possono essere applicabili a una vasta gamma di tipi di cancro.

Il Dott. Tait ha aggiunto: "In sostanza, questo meccanismo ha il potenziale di migliorare notevolmente l'efficacia della terapia anti-cancro e di ridurre la tossicità indesiderata. Tenendo conto dei nostri risultati, proponiamo che l'adozione di CICD come mezzo per la terapia anticancro porti ad ulteriori ricerche."

La Dott.ssa Justine Alford ha dichiarato: "Anche se molti trattamenti per il cancro funzionano attivando l'apoptosi, questi metodi a volte non riescono a finire il lavoro, e possono invece portare a difficoltà nel trattamento del tumore. Questa nuova ricerca suggerisce che potrebbe esserci un modo migliore per uccidere le cellule tumorali che, come un bonus aggiunto, attivano anche il sistema immunitario. Ora gli scienziati devono indagare ulteriormente riguardo a questa idea e, se ulteriori studi confermano la sua efficacia, si dovrebbero sviluppare dei modi per innescare questa particolare via di morte cellulare negli esseri umani."

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn




Questo sito web utilizza i cookie per il suo funzionamento

Acconsento all'utilizzo dei cookie Per saperne di piu'

Approvo