Questo sito web Salute Torino non è il sito ufficiale dell'ASL. Riguarda la sanità torinese un po' "a tutto tondo", la medicina e la scienza in generale. Buona lettura!

Login

SOCIAL NETWORK SALUTE TORINO      Login  Accedi - Registrati - Vai al tuo Profilo

Uomo Stressato

 

Alcuni ricercatori hanno collegato i traumi psicosociali ad un rischio più elevato di lupus. Un nuovo studio ha portato informazioni riguardo ai rischi fisici per la salute associati al disturbo post-traumatico da stress. Si è infatti constatato che questa condizione può aumentare il rischio di lupus di quasi tre volte. Inoltre, i ricercatori hanno scoperto che l'esposizione a qualsiasi evento traumatico, anche in assenza di disturbi post-traumatici o PTSD, può aumentare il rischio di lupus.

Il responsabile di questa ricerca, il Dott. Andrea Roberts dell'Harvard T.H. Chan School of Public Health di Boston, insieme ai suoi colleghi, ha recentemente pubblicato i risultati dell'indagine sulla rivista Arthritis & Rheumatology. Il PTSD è una condizione di salute mentale che può sorgere dopo essere stati testimoni o coinvolti in un incidente traumatico, come un incidente automobilistico o un combattimento militare. Secondo il Dipartimento degli Affari dei Veterani degli Stati Uniti, circa 8 milioni di adulti negli Stati Uniti hanno avuto un episodio di PTSD in un dato anno, e circa il 7% - 8% della popolazione del Paese svilupperà la condizione durante la sua vita.

È ben accertato che il PTSD può aumentare il rischio di ansia e depressione, ma è meno noto come il PTSD possa influire sulla salute fisica. Alcuni studi hanno suggerito che le persone con PTSD possono essere maggiormente a rischio di insufficienza cardiaca, mentre altre ricerche hanno scoperto un legame fra PTSD ed un maggior rischio di disturbi autoimmuni.

Il nuovo studio del Dott. Roberts e dei suoi colleghi fornisce ulteriori prove per quest'ultima condizione, dopo aver collegato traumi psicosociali e PTSD con una maggiore probabilità di lupus eritematoso sistemico o SLE, che è la forma più comune di lupus. Si è notato che il PTSD aumenta il rischio di SLE di quasi tre volte. Il lupus è una malattia autoimmune in cui il sistema immunitario attacca in maniera errata le cellule e i tessuti sani, causando infiammazione. In caso di SLE possono essere interessate varie parti del corpo, compresa la pelle, le articolazioni, i reni, il cuore e il cervello. Secondo la Lupus Research Alliance, in America vivono circa 1,5 milioni di persone con il lupus, con oltre il 90% dei casi che si verifica in donne di età compresa fra i 15 e i 44 anni.

Il nuovo studio ha incluso i dati provenienti da 54.763 donne statunitensi, tutte valutati per PTSD ed esposizione al trauma utilizzando la scala di screening breve per DSM-IV PTSD e il Questionario Breve per il Trauma. Dopo 24 anni di follow-up, il team ha valutato i dati medici delle donne e ha utilizzato i criteri americani di reumatologia per determinare l'incidenza di SLE. Si sono verificati complessivamente 73 casi SLE. I ricercatori hanno scoperto che le donne che hanno soddisfatto i criteri per il PTSD avevano 2.94 volte più probabilità di sviluppare SLE rispetto alle donne che non avevano avuto traumi. Inoltre, i risultati hanno rivelato che le donne che erano state esposte a qualsiasi tipo di trauma, indipendentemente dal fatto di avere sintomi di PTSD, avevano un rischio di SSA maggiore di 2,87 volte. Secondo i ricercatori, i loro risultati forniscono ulteriori prove che il trauma psicosociale può aumentare la probabilità di contrarre una malattia autoimmune.

Il Dott. Andrea Roberts ha affermato: "I nostri risultati hanno aggiunto notevoli prove scientifiche che la nostra salute mentale influenza sostanzialmente la nostra salute fisica, rendendo ancora più urgente l'accesso alla sanità."

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn




Questo sito web utilizza i cookie per il suo funzionamento

Acconsento all'utilizzo dei cookie Per saperne di piu'

Approvo