Login

SOCIAL NETWORK SALUTE TORINO      Login  Accedi - Registrati - Vai al tuo Profilo

Alimenti Contenenti Grassi

 

Le donne che seguono una dieta ad alto contenuto di grassi durante la gravidanza possono aumentare i fattori di rischio per l'asma nel nascituro. Uno studio eseguito sui topi da alcuni ricercatori dell'Oregon Health and Science suggerisce che un consumo consistente di alimenti ricchi di grassi può modificare la risposta immunitaria dell'apparato respiratorio della prole. L'articolo riguardante questo studio è stato pubblicato su Physiological Reports.

I ricercatori hanno studiato quattro gruppi di cuccioli di topo: due gruppi sono nati da madri che sono state nutrite con una dieta ad alto contenuto di grassi; uno di questi gruppi ha continuato con questo tipo di alimentazione e l'altro è passato ad una dieta normalmente grassa durante lo svezzamento. Gli altri due gruppi sono nati da madri che hanno seguito una dieta normalmente grassa durante la gravidanza e l'allattamento; dopo lo svezzamento, questi cuccioli sono stati alimentati in un caso mediante una dieta ad alto contenuto di grassi, e nell'altro mediante una dieta normale.

Il gruppo di ricerca ha esaminato la struttura polmonare di tutti e quattro i gruppi, nonché diversi indicatori di infiammazione e risposta allergica, fra cui: resistenza delle vie respiratorie, ossia come l'aria fluisce più o meno facilmente attraverso il tratto respiratorio, una caratteristica tipica dell'asma; quantità e composizione delle cellule delle vie aeree; concentrazione di sostanze chimiche infiammatorie nei polmoni.

Tutti i cuccioli le cui madri hanno consumato una dieta ad alto contenuto di grassi hanno dimostrato una maggiore resistenza delle vie respiratorie al passaggio dell'aria, anche quelli le cui madri sono state in seguito alimentate con una dieta normale. Un'elevata resistenza delle vie aeree è comunemente vista negli attacchi di asma, quando le vie aeree si contraggono. Questa osservazione suggerisce che la dieta materna, da sola, può influenzare la reattività delle vie aeree della prole.

I polmoni di tutti i topi le cui madri sono state nutrite con una dieta ad alta percentuale di grassi hanno mostrato di avere una maggiore concentrazione di sostanze chimiche che provocano infiammazioni, un conteggio di cellule più elevato (un indicatore di infiammazione) e più globuli bianchi (le cellule che combattono le infezioni). I cuccioli che hanno iniziato ad alimentarsi con una dieta normale dopo lo svezzamento non hanno mostrato grandi segni d'infiammazione come quelli che hanno seguito una dieta ad alto contenuto di grassi.

I ricercatori hanno scritto: "I nostri risultati dimostrano che i programmi di alimentazione materni ad alta percentuale di grassi hanno aumentato la resistenza delle vie respiratorie nella prole." Questi risultati suggeriscono che la nutrizione con alimenti ricchi di grassi durante la gravidanza e lo svezzamento crea delle varianti di cellule immunitarie che aumentano il rischio di asma e allergie. Una riduzione della quantità di grassi nella dieta dei figli può aiutare a compensare i rischi per la salute associati allo stile di vita delle madri, ma alcuni danni possono essere già stati fatti.

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn




Questo sito web utilizza i cookie per il suo funzionamento

Acconsento all'utilizzo dei cookie Per saperne di piu'

Approvo