Login

SOCIAL NETWORK SALUTE TORINO      Login  Accedi - Registrati - Vai al tuo Profilo

Oculistica

 

Il medico specializzato in Oculistica è l'Oculista.

Nell'ambito dell'ASL unica Città di Torino sono presenti i seguenti servizi riguardanti l'Oculistica:

 

Ospedale Oftalmico di via Juvarra 19 - Ora Nuovo Poliambulatorio

Clinica Oculistica Universitaria

Oculistica Generale e Glaucomi

Oculistica Generale e Infantile - Strabismo

Oculistica Generale e Traumatologia

 

Ospedale Maria Vittoria di via Cibrario 72

Oculistica

 

Circoscrizione 4 - San Donato, Campidoglio e Parella

Poliambulatorio in via Pacchiotti 4

Oculistica

 

Poliambulatorio in Via Le Chiuse 66 - Circoscrizione 4

Oculistica

 

Circoscrizione 5 - Vallette, Lucento, Madonna di Campagna e Borgo Vittoria

Poliambulatorio in via del Ridotto 3/9

Oculistica

 

Poliambulatorio in corso Toscana 108 - Circoscrizione 5

Oculistica

 

Circoscrizione 6 - Barriera di Milano, Falchera, Villaretto, Rebaudengo, Reggio Parco, Barca, Bertolla

Poliambulatorio A in via Montanaro 60 - Oculistica

Via Anglesio 29 - Oculistica - Telefono: 0112730012

 

Circoscrizione 7 - Aurora, Vanchiglia, Sassi, Madonna del Pilone

Poliambulatorio in via Cavezzale 6

Oculistica

 

Poliambulatorio in Lungo Dora Savona 24 - Circoscrizione 7

Oculistica

 

ASL Territoriale in via Gorizia 114 - Telefono: 0117095111

 

ASL Territoriale in via Monginevro 130 - Telefono: 01170954650

 

ASL Territoriale in corso Corsica 55 - Telefono: 0115665000

 

ASL Territoriale in via Farinelli 25 - Telefono: 0115664034 e 0115664050

 

L'Oculistica o Oftalmologia è la branca della medicina che si occupa dell'anatomia, fisiologia e malattie del bulbo oculare. Un oculista è uno specialista che tratta le malattie degli occhi con la medicina e la chirurgia. Dal momento che un oculista è in grado di eseguire operazioni agli occhi, è sia un medico sia un chirurgo. Alcune condizioni patologiche curate dall'oculista, comprendenti anche delle sotto-specialità di questa branca, sono le seguenti:

- Chirurgia del segmento anteriore.

- Oftalmologia della retina, che comprende la chirurgia laser e reale della retina.

- I problemi riguardanti la cataratta possono essere trattati da tutti gli oculisti.

- Cornea, superficie oculare e malattie esterne.

- Glaucoma.

- Cura dei disturbi della retina per mezzo della medicina e non della chirurgia.

- Neuro-Oftalmologia.

- Oncologia oculare.

- Oculoplastica e chirurgia dell'orbita oculare.

- Patologia oftalmica.

- Oftalmologia pediatrica e strabismo (disallineamento degli occhi).

- Chirurgia refrattiva.

- Uveite.

- Immunologia.

- Oftalmologia veterinaria.

- Chirurgia vitreo-retinica, che si occupa del trattamento chirurgico di patologie della retina e del segmento posteriore. Il trattamento medico della retina e la chirurgia vitreo-retinica sono a volte chiamate, insieme, Oculistica o Oftalmologia del Segmento Posteriore.

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Occhi

 

Il glaucoma è una malattia dell'occhio in cui si ha un aumento della pressione del fluido all'interno dell'occhio; se non trattata il paziente può avere una diminuzione della vista ed anche diventare cieco. La malattia, generalmente, colpisce entrambi gli occhi, anche se può variare la gravità dei sintomi dall'uno all'altro.

Nella parte anteriore dell'occhio c'è un piccolo spazio chiamato "camera anteriore". Il liquido scorre all'interno ed all'esterno della camera anteriore, e questo fluido nutre e bagna i tessuti vicini. Se una persona ha il glaucoma, il liquido scorre troppo lentamente fuori dall'occhio. A meno che questa pressione venga abbassata e controllata, il nervo ottico e le altre parti dell'occhio possono danneggiarsi, causando una perdita di vista.

Ci sono due principali tipi di glaucoma: ad angolo aperto e ad angolo chiuso. Il fluido scorre nell'occhio attraverso un'area fra l'iride e la cornea, dove sfugge attraverso il reticolo trabecolare. Il termine "angolo" si riferisce a questa zona. Il reticolo trabecolare è costituito da tessuto spinoso rivestito da trabeculociti. Il fluido scorre in una serie di tubi, noti come canali di Schlemm, per procedere nel sistema ematico.

Il glaucoma ad angolo chiuso può venire improvvisamente, ed il paziente comunemente sperimenta dolore e rapida perdita della vista. Fortunatamente, i sintomi del dolore e del disagio portano il sofferente a chiedere aiuto al medico, con conseguente trattamento tempestivo, che normalmente impedisce qualsiasi danno permanente.

Il glaucoma ad angolo aperto, detto anche glaucoma cronico, progredisce molto lentamente. Il paziente può non avere alcun sintomo, ed anche una lieve perdita di visione può passare inosservata. In questo tipo di glaucoma, molte persone non ricevono un'assistenza medica fino a quando non si sono già verificati dei danni permanenti.

Ci sono poi altri due tipi di glaucoma: a bassa tensione e pigmentare. Il glaucoma a bassa tensione è una forma che gli esperti non comprendono pienamente. Anche se la pressione dell'occhio è normale, si verifica comunque un danneggiamento del nervo ottico. Forse il nervo ottico è molto sensibile o c'è aterosclerosi nel vaso sanguigno che irrora il nervo ottico. Il glaucoma pigmentare si sviluppa generalmente durante l'età adulta o a mezza età. I granuli di pigmento che si trovano nella parte posteriore dell'iride sono dispersi nell'occhio. Se questi granuli si accumulano nel reticolo trabecolare, possono compromettere il flusso di fluidi nell'occhio, causando un aumento della pressione dell'occhio. La corsa ed alcuni altri sport possono smuovere i granuli, che entrano nell'incavo travetrico. Ad ogni modo, purtroppo, il glaucoma è stato chiamato "il ladro silenzioso della vista".
Il glaucoma può inoltre essere classificato come primario o secondario. Nel primo caso non si conosce la causa esatta. Nel secondo caso, la condizione patologica ha una causa nota, come tumori, diabete, cataratta avanzata o infiammazione.

Un sintomo, generalmente, è un qualcosa che il sofferente sperimenta e descrive, come il dolore, mentre un segno è un qualcosa che anche altre persone possono identificare, come un rash o un gonfiore. I segni ed i sintomi del glaucoma ad angolo aperto e di quello ad angolo chiuso sono molto diversi. Nel primo caso si ha una perdita graduale della visione periferica, e questo colpisce quasi sempre entrambi gli occhi. Nelle fasi avanzate, il paziente ha una visione a tunnel. Nel secondo caso, si ha dolore agli occhi, di solito forte, ed una visione offuscata. Il dolore agli occhi è spesso accompagnato da nausea e talvolta vomito. Gli occhi possono essere rossi e le luci sembrano avere un alone attorno ad esse. Ci sono anche improvvise diminuzioni della vista, soprattutto quando l'illuminazione è scarsa.

Alcuni fattori di rischio per il glaucoma sono il diabete, l'età avanzata e l'etnia di appartenenza. In medicina, un fattore di rischio è un qualcosa che aumenta la probabilità di sviluppare una condizione o malattia. Ad esempio, l'obesità è un fattore di rischio per il diabete di tipo 2, ossia le persone obese hanno un rischio maggiore di sviluppare il diabete, e questo è a sua volta un fattore di rischio per il glaucoma. Inoltre, le persone di età superiore ai 60 anni hanno un rischio maggiore di sviluppare la malattia. Per quanto riguarda la priorità etnica, gli afro-americani hanno un rischio maggiore di sviluppare il glaucoma in età più giovane rispetto ai 60 anni. Gli asiatici orientali, a causa della profondità della camera anteriore inferiore, hanno un rischio maggiore di sviluppare il glaucoma rispetto ai caucasici, ed il rischio per le persone di origine Inuit è notevolmente maggiore. Le persone di origine afro-americana hanno una probabilità tre o quattro volte maggiore di sviluppare la malattia rispetto ai bianchi americani. Per quanto riguarda il sesso, le femmine hanno una probabilità tre volte maggiore di sviluppare il glaucoma rispetto ai maschi.

Come accennato, per quanto riguarda le condizioni patologiche, le persone affette da diabete o ipotiroidismo hanno una probabilità maggiore di sviluppare il glaucoma. Inoltre, alcune lesioni oculari, in particolare quelle gravi, sono legate ad un aumento del rischio per il glaucoma. Il distacco retinico, le infiammazioni oculari ed i tumori degli occhi possono anch'essi causare il glaucoma. Alcuni pazienti sottoposti a chirurgia oculare hanno un rischio più elevato di glaucoma. Inoltre, le persone che assumono corticosteroidi a lungo termine hanno un rischio maggiore di sviluppare diverse condizioni patologiche, fra cui il glaucoma.

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn




Questo sito web utilizza i cookie per il suo funzionamento

Acconsento all'utilizzo dei cookie Per saperne di piu'

Approvo