Questo sito web Salute Torino non è il sito ufficiale dell'ASL. Riguarda la sanità torinese un po' "a tutto tondo", la medicina e la scienza in generale. Buona lettura!

Login

SOCIAL NETWORK SALUTE TORINO      Login  Accedi - Registrati - Vai al tuo Profilo

Ospedale San Vito Torino

 

L'Ospedale San Vito fa parte della Città della Salute e della Scienza di Torino e si trova in collina, in Strada Comunale San Vito Revigliasco 34. Attualmente è gestito principalmente dalla fondazione FARO onlus, la cui segreteria e sede legale si trova in via Oddino Morgari 12. Il numero di telefono è 011888272 e quello del Fax è 011888633. La Fondazione FARO onlus è responsabile dell'Hospice FARO Sergio Giuliano e dell'Hospice FARO Ida Bocca, che si trovano nell'Ospedale San Vito. Telefono: 011630281 - Fax: 0116302800. La Fondazione FARO ha anche una Sezione nelle Valli di Lanzo, situata a Lanzo Torinese in via Marchesi della Rocca 30. Telefono e Fax: 0123322599. Questi due Hospice, e principalmente quello denominato "Ida Bocca", sono il frutto di un protocollo d'intesa sottoscritto nel 1999 dall'Azienda Ospedaliera San Giovanni Battista, dalla Fondazione FARO onlus e dalla Compagnia di San Paolo. L'AO San Giovanni Battista ha concesso in comodato ventennale una parte dei locali dell'Ospedale San Vito, gestendo inoltre gli uffici ed i lavori di ristrutturazione. La Fondazione FARO onlus ha arredato opportunamente gli Hospice, con incarichi di formazione del personale medico ed infermieristico e di responsabilità gestionale. La Compagnia di San Paolo ha versato 3.200.000 euro per la ristrutturazione dei locali ed il loro allestimento. Altri 125.000 euro sono arrivati dalla Fondazione La Stampa - Specchio dei Tempi.

L'Ospedale San Vito è parte integrante dell'Azienda Ospedaliera San Giovanni Battista di Torino, che comprende anche l'Ospedale Molinette e l'Ospedale Dermatologico San Lazzaro. L'Ospedale San Vito dispone di 57 posti letto ordinari e di 7 posti letto in regime di Day Hospital. Il numero totale di camere singole è di 20 unità. Anche se l'attività principale di questa struttura sanitaria è di lungodegenza per persone gravemente malate, svolge anche attività di Chirurgia Plastica, di Medicina Generale e di cura dell'ipertensione arteriosa, comprendendo anche un'Ambulatorio per la Disautonomia e per l'Ipertensione Ortostatica.

Gli Hospice sono delle strutture sanitarie di tipo residenziale e per la lungodegenza, in cui delle persone malate, solitamente inguaribili, nonché le loro famiglie, possono trovare dei periodo di "sollievo" per un periodo limitato, con conseguente ritorno a casa; oppure, queste persone possono trovare il conforto dei parenti e del personale sanitario durante gli ultimi giorni delle loro vite terrene. Gli Hospice, anche per questi motivi, presentano delle caratteristiche peculiari: l'accesso libero per i familiari, che possono avere anche l'opportunità di pernottare in essi; la possibilità di condividere degli spazi come le tisanerie; un arredamento simile a quello casalingo; il soddisfacimento dei bisogni relazionali e sociali; solitamente, inoltre, gli Hospice sono strutture edificate in zone non troppo urbanizzate, ossia "in mezzo alla natura". Le attuali leggi vigenti prevedono un numero di posti letto in Hospice, per milione di abitanti, dai 30 ai 50. Solitamente, queste strutture sanitarie sono circondate da aree verdi, come detto. Sono dotate, inoltre, di "camere di osservazione", nelle quali vengono ospitate le salme in attesa delle esequie, diverse dalle tipiche camere mortuarie ospedaliere che, anche se decorose, sono piuttosto spartane. Il personale sanitario che lavora negli Hospice deve essere adeguatamente preparato, dal momento che le morti sono freqenti, così come le persone in attesa della loro fine terrena.

 

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn




Questo sito web utilizza i cookie per il suo funzionamento

Acconsento all'utilizzo dei cookie Per saperne di piu'

Approvo