Login

SOCIAL NETWORK SALUTE TORINO      Login  Accedi - Registrati - Vai al tuo Profilo

Urologia

 

Il medico specialista in Urologia è l'Urologo.

Nell'ambito dell'ASL unica Città di Torino sono presenti i seguenti servizi riguardanti l'Urologia:

 

Ospedale Maria Vittoria - Via Cibrario 72

Urologia - Andrologia - Andro-Urologia - Psico-sessuologia

 

Ospedale San Giovanni Bosco - Piazza del Donatore di Sangue 3

Urologia

 

Ospedale Martini - Via Tofane 71

Urologia - Urologia Oncologica

 

Ospedale Oftalmico - Ora Nuovo Poliambulatorio in via Juvarra 19

Urologia

 

Poliambulatorio di Lungo Dora Savona 24 - Urologia

 

Poliambulatorio di via Montanaro 60 - Urologia

 

Poliambulatorio di via Cavezzale 6 - Urologia

 

ASL Territoriale in via Gorizia 114 - Telefono: 01170953514 e 01170953545

 

ASL Territoriale in via Monginevro 130 - Telefono: 01170954650

 

ASL Territoriale in corso Corsica 55 - Telefono: 0115665000

 

ASL Territoriale in via Farinelli 25 - Telefono: 0115664034 e 0115664050

 

L'Urologia è la branca della medicina che si concentra sulle malattie dell'apparato urinario maschile e femminile, comprese quelle del sistema riproduttivo maschile, trattabili sia per via medica sia per via chirurgica. Gli organi principalmente interessati sono i reni, le ghiandole surrenali, gli ureteri, l'uretra e gli organi riproduttivi maschili (testicoli, epididimo, dotto deferente, vescicole seminali, prostata e pene).

Le vie urinarie e quelle riproduttive sono strettamente collegate, e spesso i disturbi delle prime coinvolgono anche le seconde, e viceversa. Così, un'ampia gamma di condizioni gestite in urologia appartiene alla sfera dei disturbi urogenitali. L'Urologia utilizza la medicina, ad esempio per la cura delle infezioni del tratto urinario e l'iperplasia prostatica benigna, e la chirurgia, come nel caso del cancro alla vescica o alla prostata, i calcoli renali, le anomalie congenite, le lesioni traumatiche e l'incontinenza da stress.

L'Urologia è una delle specialità chirurgiche maggiormente all'avanguardia nel campo delle medicina, compresa l'odierna chirurgia mini-invasiva robotica e laparoscopica, la chirurgia laser ed una serie di procedure endoscopiche. Gli urologi sono istruiti nelle tecniche aperte e mini-invasive, impiegando anche gli ultrasuoni, apparecchiature endoscopiche in fibra ottica e vari tipi di laser, nel trattamento delle varie condizioni benigne e maligne. Inoltre, gli urologi sono stati i pionieri nell'uso della robotica nella chirurgia laparoscopica. Gli urologi, spesso, lavorano con gli oncologi, i nefrologi, i ginecologi, gli andrologi, i chirurghi pediatrici, i chirurghi proctologhi, i gastroenterologi e gli endocrinologi.

 

Dal momento che l'Urologia è una disciplina medica che tratta molti organi e sistemi fisiologici, esistono diverse sotto-specialità. Alcune di queste sotto-specialità sono le seguenti:

- L'Endourologia è il ramo dell'urologia che si occupa della manipolazione chiusa del tratto urinario. Ultimamente è cresciuta fino ad includere tutte le procedure chirurgiche urologiche minimamente invasive. Contrariamente alla chirurgia aperta, l'endourologia impiega piccole macchine fotografiche, telecamere ed altri strumenti che vengono inseriti nel tratto urinario. La chirurgia transuretrale è il principale tipo di chirurgia utilizzato in endourologia. La maggior parte del tratto urinario può essere raggiunto attraverso l'uretra, consentendo l'esecuzione d'interventi chirurgici alla prostata, nel caso di tumori all'urotelio, in presenza di calcoli ed altre procedure più semplici, uretrali ed ureterali. Recentemente, la robotica per la laparoscopia ha ulteriormente specializzato questo ramo dell'urologia.

- La Laparoscopia è una branca dell'urologia in rapida evoluzione, ed ha sostituito alcune procedure chirurgiche aperte. In questo campo si stanno espandendo la chirurgia robotica della prostata, del rene e dell'uretere.

- L'Urologia Oncologica riguarda il trattamento chirurgico delle patologie genito-urinarie maligne, come il cancro alla prostata, alle ghiandole surrenali, alla vescica, ai reni, agli ureteri, ai testicoli e al pene, così come alla pelle ed al tessuto sottocutaneo e muscolare di queste aree. Il trattamento del cancro genito-urinario è gestito da un urologo o da un oncologo, a seconda del tipo di trattamento (medico o chirurgico). La maggior parte degli urologi oncologici, nei paesi occidentali, usa tecniche minimamente invasive (laparoscopia o endourologia, assistite dalla robotica), per gestire i tumori urologici suscettibili di trattamento chirurgico.

- La Neurourologia riguarda il controllo del sistema nervoso dell'apparato genito-urinario e delle condizioni che causano disturbi della minzione. Malattie neurologiche e disturbi come l'ictus, la sclerosi multipla, il morbo di Parkinson e le lesioni del midollo spinale possono disturbare il tratto urinario inferiore e portare a condizioni come l'incontinenza urinaria, l'iperattività del detrusore, la ritenzione urinaria e la dissinergia dello sfintere detrusore. Gli studi urodinamici svolgono un ruolo diagnostico importante nella neurourologia. Le terapie utilizzate in questi casi comprendono l'intermittente auto-cateterizzazione della vescica, l'uso di farmaci anticolinergici, l'iniezione di tossina botulinica nella parete vescicale, nonché terapie avanzate e di uso meno frequente come la neuromodulazione sacrale. Anche alcune anomalie neurologiche meno gravi possono causare disturbi urologici. Ad esempio, molti ricercatori sostengono che delle anomalie al sistema nervoso sensitivo possano svolgere un ruolo per quanto riguarda la minzione dolorosa o frequente.

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn




Questo sito web utilizza i cookie per il suo funzionamento

Acconsento all'utilizzo dei cookie Per saperne di piu'

Approvo