Questo sito web Salute Torino non è il sito ufficiale dell'ASL. Riguarda la sanità torinese un po' "a tutto tondo", la medicina e la scienza in generale. Buona lettura!

Login

SOCIAL NETWORK SALUTE TORINO      Login  Accedi - Registrati - Vai al tuo Profilo

USU Unita Spinale Unipolare Torino

 

L'USU Unità Spinale Unipolare, afferente al Dipartimento di Ortopedia, Traumatologia e Riabilitazione del CTO Centro Traumatologico Ortopedico di Torino, è situata in via Zuretti 24. I reparti di degenza sono al secondo e terzo piano, ed il Day Hospital è al quarto piano. Il numero di telefono della segreteria è 0116937811 con orario 8,10 - 16,00. Il numero di telefono dei Coordinatori Fisioterapisti è 0116937815 con orario 8,10 - 15,30. Il Direttore Sanitario è la Dott.ssa Maria Vittoria Actis. Le attività dell'Unità Operativa di recupero e Riabilitazione Funzionale del CTO è principalmente rivolta alle esigenze riabilitative dei pazienti dimessi dal pronto soccorso o dai reparti di degenza del CTO, ad integrazione delle terapie erogate nei vari reparti. Le attività di diagnostica riabilitativa comprendono l'elettromiografia, l'isocinetica, la baropodometria, l'analisi del cammino, la valutazione dinamometrica della mano, la valutazione computerizzata della propriocezione.

Le attività diagnostiche per la valutazione delle spasticità comprendono tre fasi:

- La fase diagnostica per la valutazione del tipo di spasticità (focale o generale), della patologia neurologica d'origine e del grado di disturbo funzionale.

- La fase terapeutica con la possibilità di utilizzare la terapia farmacologica (orale, intratecale o infiltrativa), fisioterapica e chirurgica, sia neurochirugia sia di ortopedia funzionale.

- La fase del controllo a distanza (Follow-up) per la valutazione nel tempo dell'efficacia del trattamento, dell'evoluzione e delle complicanze derivate dalla spasticità.

A queste attività partecipa una equipe formata da: fisiatra, neurologo, neurochirurgo, ortopedico funzionale, urologo, psicologo, fisioterapista e infermiere, assistente sociale. Essi intervengono secondo le rispettive competenze, durante il programma definito nella prima fase.

L'attività riabilitativa presso l'USU è rivolta essenzialmente a pazienti mielolesi, sia durante la degenza in Unità Spinale sia in regime di Day Hospital ed Ambulatoriale. Presso l'USU è attivo un ambulatorio interdisciplinare rivolto alla valutazione e trattamento della spasticità. L'attività diagnostica e riabilitativa svolta presso l'USU si avvale dell'utilizzo di tecnologie avanzate, che comprendono la rieducazione robotizzata del cammino, l'analisi cinematica del passo, la stimolazione magnetica corticale e la spirometria.

L'Unità Spinale Unipolare ha iniziato le sue attività nel 2007. Si tratta della Struttura Sanitaria USU più grande d'Italia ed una fra le maggiori d'Europa, come sede del trattamento riabilitativo delle persone che hanno subito delle lesioni al midollo spinale. Il numero di posti letto è di circa 80. Tutte le stanze hanno due letti ciascuna, e sono distribuite sui quattro piani che costituiscono la struttura. Al primo piano ci, oltre ai posti letto, ci sono gli ambulatori di diagnostica di riabilitazione e recupero funzionale, nonché di neurologia. Vi sono inoltre una palestra dotata di attrezzature avanzatissime, un'aula informatica ed uno spazio per la terapia occupazionale. Al secondo ed al terzo piano ci sono posti letto di ricovero ordinario ed altri in regime di Day Hospital, più altre due palestre, una per piano. Al quarto piano ci sono altri posti letto di ricovero ordinario ed in regime di Day Hospital. Il costo complessivo per realizzare questa struttura sanitaria è stato di 29 milioni di euro.

L’Unità Spinale Unipolare è caratterizzata dalla multidisciplinarietà al servizio di pazienti le cui facoltà neuromotorie sono irreversibilmente compromesse in seguito a un trauma. Le diverse specialità coinvolte sono: Anestesia e Rianimazione, Radiologia, Chirurgia vertebrale, Neurochirurgia, Neurologia e Neurofisiologia, Neuro-urologia, Chirurgia plastica, Chirurgia generale, Medicina, Recupero e Riabilitazione Funzionale, in modo tale da seguire il paziente dal trauma al reinserimento attivo nella società.

Le tappe che hanno portato alla realizzazione di quest'opera sono state le seguenti:

- Nel mese di dicembre del 2002 è stato pubblicato il bando di gara per la realizzazione di una nuova Struttura Ospedaliera in ampliamento e attigua al Presidio Ospedaliero CTO, da riconvertirsi in nuova Unità Spinale Unipolare.

- Nel mese di giugno del 2003 l'aggiudicataria del bando è stata l’Associazione temporanea d’impresa con capogruppo Cofathec Servizi.

- Nel mese di ottobre 2003 sono iniziati i lavori di costruzione.

- Nel mese di gennaio del 2006 si è conclusa la prima parte dei lavori e c'è stata l'inaugurazione della struttura come presidio attivabile in caso d’emergenza durante le Olimpiadi Invernali.

- Nel mese di novembre del 2006 i lavori sono terminati e sono iniziati i collaudi tecnici.

- Nel mese di luglio del 2007 c'è stato il trasferimento di pazienti e attività sanitarie dal CRF alla nuova struttura.

- Nel mese di novembre del 2008 c'è stata l'attivazione dei primi 6 letti per gravi cerebrolesioni acquisite al quarto piano.

 

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn




Questo sito web utilizza i cookie per il suo funzionamento

Acconsento all'utilizzo dei cookie Per saperne di piu'

Approvo